Gal Colline moreniche del Garda

Associazione per lo sviluppo economico e sociale dell'area rurale


Descrizione

Il Gal Garda e Colli Mantovani si è costituito in società dopo aver svolto attività di animazione con i portatori d’interesse del territorio (a regia del precedente GAL Colline Moreniche del Garda), dopo aver elaborato e condiviso con il partenariato il testo del PSR Regionale e individuato gli ambiti rilevanti per la misura Leader.

Con l’approvazione da parte della Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia, che gestisce i fondi europei Feasr,  si sono avviati  incontri di consultazione al fine di informare i soggetti potenzialmente interessati in merito alle caratteristiche della futura Strategia di Sviluppo Locale (SSL) ed alle sue potenziali ricadute.

Ne è nato il Piano di Sviluppo Locale (PSL) denominato “Garda Green: colori, saperi e sapori che si fondono” che ha ottenuto dalla DG Agricoltura di Regione Lombardia i finanziamenti richiesti (decreto di ammissione alla graduatoria n. 7509 del 29 luglio 2016 e decreto di ammissione a finanziamento n. 10967 del 3 novembre 2016) che ammontano a € 6.020.000,00 per la Misura 19.2 con i quali si sta provvedendo a render disponibili n. 20 bandi per il territorio, oltre a € 923.312,88 per gestione del piano e della società consortile a responsabilità limitata senza scopo di lucro “Gal Garda e Colli Mantovani” che è stata istituita il 22 dicembre 2016 (misura 14.4.01).

Scopo del gal Garda e colli mantovani

La società ha perciò lo scopo di svolgere il compito di soggetto gestore del Piano di Sviluppo locale (PSL) nei confronti di Regione Lombardia, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e Unione Europea per “favorire le condizioni per lo sviluppo economico, sociale e culturale dell’area rurale del basso Garda e delle Colline Moreniche mantovane, promuovendo azioni di sviluppo in tutti i settori di attività dell’ambiente rurale e nel campo della tutela e del miglioramento ambientale e delle condizioni di vita dell’agricoltura, dell’artigianato, del terziario, del turismo e dei servizi socio-culturali, secondo i principi dello sviluppo sostenibile” (art. 3 dello Statuto).

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni consultare il sito al link.

 

 

Ultimo aggiornamento: 14-06-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri